Lo statista Renzi vuole Burioni al Ministero della Salute

Autore
I giornalisti embedded lo chiamato ancora «senatore» e non si capisce perché, visto che «senex» significa «vecchio» e nell’antica Roma era sinonimo di saggezza!
Mi riferisco a Renzi, il quale nonostante sia uno degli artefici della distruzione della penisola italica, viene continuamente intervistato come se fosse lo statista di un paese democratico!
Ma Renzi non è altro che la perfetta marionetta, manovrata da una longa e oscura mano…

| L’intervista al Messaggero |

Al «Messaggero» di oggi l’ex premier parlando della formazione della nuova ammucchiata governativa, specifica che il PD non potrà
«mai votare la fiducia a un governo che aumenta l’IVA o che fa passi indietro sulla lotta all’evasione fiscale», riferendosi a quello precedente (leggi l’intervista)
Dalle statistiche risulterebbe troppo giovane anche per l’Alzheimer precoce, ma certamente qualche groviglio di proteine amiloidi nella sua testa ci deve essere per forza, perché il “pinocchietto toscano” si dimentica che è stato proprio il governo Renzi con la legge di stabilità per il 2015, a introdurre una clausola di salvaguardia (comma 718), che prevedeva un incremento automatico delle aliquote Iva e delle accise! 
Ma forse non ha seguito i lavori legislativi perché troppo occupato a girare il mondo con l’Airbus A340 pagato dai sudditi…

| …e sulla fatturazione elettronica… |

Tronfio di quanto appena detto, Renzi si gonfia ancor di più il petto ricordando
«che la procedura di infrazione europea è stata salvata grazie alla nostra fatturazione elettronica. L’Italia è ferma, rimettiamoci a correre».
E’ come se il pilota che premette il bottone nell’Enola Gay sganciando la bomba sui civili giapponesi, ricordasse con entusiasmo la sua missione perché fece terminare la guerra! Sì, ma quanti morti e devastazione ha sulla coscienza?
Quindi è merito di Renzi e del suo governo, se in Italia vi sono milioni di nuovi bestemmiatori che usano la sua foto come bersaglio per le freccette, e lo inneggiano offendendolo più volte al giorno soprattutto verso fine mese, quando cioè devono chiudere la fatturazione!
E’ un dovere sociale di tutti, stringere i denti e la cintura in nome dell’evasione fiscale!
Va capita una volta per tutte:
tale fatturazione ha il solo scopo di soffocare e strozzare la piccola e media impresa, cioè quell’indotto che sostiene l’intera economia del Paese. 
Sostiene ancora per poco…

| Burioni alla Sanità? |

Infine il diversamente-statista lancia pubblicamente la proposta del secolo: gli
«piacerebbe che alla Sanità andasse uno come Burioni, con l’assenso anche grillino»!
Si perché è bene ricordare che nonostante le apparenze, il doppiogiochista Beppe Grillo ha firmato il risibile «Patto per la Scienza» proprio assieme a Roberto Burioni e a Matteo Renzi! 
Proprio colui che alla fine degli anni Novanta nei suoi spettacoli avvertiva il pubblico della pericolosità dei vaccini, oggi avvalla la linea di Burioni & Co…
Proporre come Ministro della Salute il medico più arrogante, offensivo e strafottente che ci sia in Italia, è stata una mossa interessante (cosa strana per Renzi), perché dopo le precedenti Lorenzin e Grillo forse è proprio quello che ci vuole per iniziare a scavare il fondale del baratro e svegliare ancor di più le masse dormienti.
Se infatti dovesse venire eletto il «diversamente-umile» del San Raffaele, sicuramente renderà i vaccini (con tutti i richiami) obbligatori non solo per i bambini ma per l’intera popolazione italiana: dalla culla alla tomba.
Poi ci costringeranno a “donare” gli organi una volta morti, e alla morte ci arriveremo molto prima del solito, perché Bubù farà sparire tutte le medicina alternative e/o complementari, lasciando solo la medicina protocollare delle lobbies!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *