Archivi Tag: cyberuomo

L’effetto Lucifero: i codici di comportamento, la deresponsabilizzazione e la banalità del male
Autore
Pubblicato in

L’effetto Lucifero: i codici di comportamento, la deresponsabilizzazione e la banalità del male

“Ogni proposizione è una proposta che il destinatario [l’ascoltatore, ndr.] può riconoscere come vera. Questo riconoscimento è una comparazione di quanto detto con ciò che già si sa o si crede: è il rinvenimento di un rapporto di identificazione tra l’enunciato offerto e la totalità o le briciole di totalità già possedute. Il concetto di […]

Cyber-realtà: dalla moneta alla politica, è il trionfo del virtuale
Autore

Cyber-realtà: dalla moneta alla politica, è il trionfo del virtuale

«Gesù domandò loro: “Quanti pani avete?”. Dissero: “Sette, e pochi pesciolini”. Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà. Portarono via i pezzi avanzati: sette sporte piene. Quelli che […]

Transumanesimo: la religione del futuro
Autore

Transumanesimo: la religione del futuro

Esistono persone che sognano di diventare un tutt’uno con le macchine, di diventare dei cyborg. Altre di continuare a vivere anche dopo la morte copiando la propria mente all’interno di un computer, immaginando così di vivere in eterno. Altre ancora di collegare tutte le menti umane in una unica rete fino a far nascere una […]

Dipendenza da internet: a Milano l’ambulatorio per guarire dall’abuso di PC e smartphone
Autore

Dipendenza da internet: a Milano l’ambulatorio per guarire dall’abuso di PC e smartphone

Il progresso oggi si incarna nella tecnologia, sinonimo di affidabilità: a essa deleghiamo spazi sempre più ampi della nostra vita, dagli spostamenti, alle comunicazioni, dalla medicina alla gestione delle fonti energetiche. Il fatto che lo sviluppo tecnologico sia “inevitabile” non significa che debba essere però abbandonato a se stesso senza una guida e dei limiti: […]

IA: Putin vuole la Russia leader mondiale, ma per molti l’Intelligenza Artificiale è un pericolo
Autore

IA: Putin vuole la Russia leader mondiale, ma per molti l’Intelligenza Artificiale è un pericolo

Vladimir Putin vuole che la Russia diventi leader mondiale nelle tecnologie informatiche nei prossimi cinque anni. Nel corso di un incontro dedicato allo sviluppo tecnologico e all’intelligenza artificiale (IA in italiano), riportato da RIA Novosti il leader russo ha dichiarato che la Russia punta a essere all’avanguardia nel campo della tecnologia e della sicurezza informatica […]

Dopo la delocalizzazione, l’automazione: i robot spazzeranno via il 47% dei posti di lavoro
Autore

Dopo la delocalizzazione, l’automazione: i robot spazzeranno via il 47% dei posti di lavoro

Il 15,2% dei posti di lavoro nel nostro Paese potrebbe presto scomparire, mentre un posto di lavoro su tre, il 35,5%, potrebbe subire sostanziali cambiamenti nel modo in cui vengono svolti o comunque verrà eseguito con mansioni molto diverse da quelle attuali. È quanto emerge da uno studio dell’OCSE, l’organizzazione per lo cooperazione e lo […]

Transumanesimo: da Pinocchio al Cyberuomo, verso un mondo di burattini?
Autore

Transumanesimo: da Pinocchio al Cyberuomo, verso un mondo di burattini?

| Pinocchio: da burattino a uomo | «Il legno in cui è tagliato Pinocchio, rappresenta l’umanità» . Così Benedetto Croce commentava la storia, pubblicata a puntate dal 1881, di Carlo Collodi. La storia Pinocchio è nota a tutti: è una marionetta, un pupazzo di legno che si muove da solo, mangia, parla, impara, combina un sacco di […]

Progetto Geminoid: creazione di gemelli androidi. E in Giappone la nuova presentatrice TV è un robot
Autore

Progetto Geminoid: creazione di gemelli androidi. E in Giappone la nuova presentatrice TV è un robot

Quando si parla di automazione e di disoccupazione tecnologia, si pensa ingenuamente che i posti che veranno “disboscati” cioè soppiantati dalle macchine saranno quelli appartenenti ai lavori usuranti, ripetitivi o pericolosi. Invece no. O almeno, non solo. Perché anche i “colletti bianchi” e coloro che lavorano nel campo della comunicazione saranno a rischio disoccupazione nel […]